News

Ricerca nel nostro sito web

Recentemente sono apparse sui social post di camperisti riguardanti la contestazione, con relativa sanzione, della violazione di quanto previsto dai DPCM sul divieto di circolazione nelle ore notturne. Nella fattispecie si trattava di camperisti che dormivano nel loro camper regolarmente parcheggiato.

Ovviamente il soggetto sanzionato trovava strano che si contestasse la violazione, stando il fatto che il veicolo era fermo e non in movimento, quindi, non “circolava”.

Si tratta di come siano interpretate le norme dall’agente che commina la sanzione, ma in questo caso penso che poche siano le incertezze. Secondo giurisprudenza, confermata da sentenza di Corte di Cassazione, la sosta del veicolo in area pubblica o equiparata, rientra nella fattispecie della circolazione.

pdf.pngSosta in camper durante il coprifuoco

 

Sta per iniziare la campagna tesseramento 2021, purtroppo non abbiamo certezze su come sarà il prossimo anno, tutti nutriamo buone speranze, i vaccini, sono ben tre quelli in dirittura di arrivo, dovrebbero consentirci una convivenza col virus e una vita quasi normale.

Certo, le incertezze sono molte, e la perdita economica, che molti hanno subito, potrebbe indurci a non rinnovare l’associazione, non tanto per il risparmio conseguente, che sarebbe di piccola entità, ma spinti dalla considerazione che in periodi di magra e di limitazioni non si avrà la possibilità di fare vacanze e viaggi e, quindi, non sarà possibile l’utilizzo dei vantaggi legati alla tessera.

Il discorso ha una sua logica, però si basa su un presupposto sbagliato. Non ci sarebbe nulla da eccepire se associarsi significasse solo pagare una quota per avere in cambio degli sconti e benefit durante la nostra attività di campeggiatori, ma questo fine non è certo quello che ha spinto i fondatori dei nostri club e della nostra confederazione.

pdf.pngNon arrendersi la pandemia finirà !

 

In passato normalmente l’inverno era la stagione del riposo del campeggiatore, si riponeva la tenda e anche la roulotte si sistemava in un rimessaggio in attesa della primavera. Se fossimo stati iscritti a una associazione, di solito si sarebbe segnato la fine della stagione e poi l’inizio della nuova, con una riunione conviviale, dove ci si salutava con l’augurio di ritrovarci insieme alla prossima occasione. Con l’introduzione di attrezzature sui nostri mezzi, che hanno reso più confortevole il soggiorno a bordo delle caravan e dei camper, per molti non esiste più questa pausa e i viaggi si distribuiscono nel corso dell’anno.

Tuttavia, sia che mettiamo a riposo il nostro mezzo, sia che continuiamo ad usarlo è bene dare una controllata alle parti meccaniche e a quelle abitative almeno una volta all’anno e questo può essere il momento di farlo. Diciamo subito che buona parte delle operazioni vanno eseguite in officine con attrezzature e personale specializzato, comunque, qualcosa possiamo fare ed eventualmente controllare se è il caso di fare verifiche e lavori rivolgendosi a professionisti.....

pdf.pngControlliamo il nostro camper

 

Dopo anni di rinvio il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti ha reintrodotto, dalla primavera del 2018, le revisioni per i rimorchi di massa complessiva inferiore ai 3500 KG (O1-O2)

Con le prime revisioni si sono verificate alcune problematiche riguardanti il montaggio sulle caravan del movimentatore (mover), un dispositivo che, grazie all’utilizzo di 2 rulli azionati da un motore elettrico spinti contro gli pneumatici (quando necessario) con un sistema elettrico o manuale, permettono con l’ausilio di un telecomando la lenta manovra in ogni direzione, per consentirne il parcheggio una volta giunti in campeggio o aree di sosta o terreni privati.

pdf.pngMovimentatore e Revisione